Manuale Kitesurf

Manuale kitesurf | Manuale kite imparare il kitesurf

Indice

  1. Premessa
  2. Norme e controlli di sigurezza
  3. Cenni sui venti
  4. Le andature
  5. Attrezzatura da kitesurf
  6. La finestra di volo
  7. Armare il kite
  8. Fasi di decollo e di atterraggio del kite
  9. Controllo del kite in volo
  10. Sistema di De-Power del Kite
  11. Esercizi da eseguire per imparare a controllare il kite
  12. Partenze con la tavola
  13. Glossario

Dai uno sguardo anche agli articoli riguardanti:

 

Cap. 1 – Premessa

Questo piccolo manuale sul kitesurf è stato realizzato dal team di KiteGenerationScuola Kitesurf a Cagliari in Sardegna (Italia)

Per una pratica sicura del kitesurf sono necessarie alcune informazioni teoriche che riguardano l’ambiente in cui pratichiamo lo sport, l’attrezzatura che utilizziamo e le norme di comportamento utili a prevenire incidenti e situazioni pericolose: tutte queste informazioni vengono riportate su questo piccolo manuale sul kitesurf.

In ogni caso, quando ci si vuole avvicinare al kitesurf è necessario:

 

Manuale Kitesurf
4.1 (81.15%) 52 votes

Precedenze Kitesurf

Precedenze kitesurf

Le precedenze in acqua sono regolamentate dal N.I.P.A.M. (Norme Internazionali per Prevenire gli Abbordaggi in Mare, dove per abbordaggi si intendono le collisioni). Il N.I.P.A.M. stabilisce chi ha diritto di rotta e il comportamento che le imbarcazioni devono adottare in caso di incroci.

In pratica, ogni volta che le rotte di due imbarcazioni si incrociano, chi ha diritto di precedenza deve mantenere la propria andatura mentre l’altra imbarcazione esegue la manovra di disimpegno modificando la propria rotta. Comunque entrambi dovranno agire per evitare ogni possibilità di collisione.

Di seguito sono riportate le norme di precedenza generali valide tra tutti i tipi di imbarcazione. Ricordiamo che nel determinare il diritto di rotta il kitesurf è da considerarsi come una qualsiasi imbarcazione a vela.

Un ringraziamento speciale, per le delucidazioni e le immagini, a Mirco Babini e a CKI (Classe Kiteboarding Italia).

 

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.1

Le barche a motore devono dare precedenza alle unità a vela; fanno eccezione i mezzi di pubblico servizio, imbarcazioni in avaria o in difficoltà di manovra o unità dedite alla pesca.

Precedenze Kitesurf – Norma N.1
Precedenze Kitesurf – Norma N.1

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.2

In caso di incroci tra unità a vela che procedono su mure diverse, chi naviga mura a sinistra deve lasciare libera la rotta a chi naviga mura a destra.

Precedenze Kitesurf – Norma N.2
Precedenze Kitesurf – Norma N.2

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.3

In caso di incroci tra unità a vela che procedono sulle stesse mura, chi si trova sopravento deve lasciare libera la rotta a chi si trova sottovento.

Precedenze Kitesurf – Norma N.3
Precedenze Kitesurf – Norma N.3

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.4

Tra unità a vela che navigano sulle stesse mura ma con velocità diverse, quella che sorpassa sopraggiungendo da dietro deve lasciare libera la rotta a quella più lenta.

Precedenze Kitesurf – Norma N.4
Precedenze Kitesurf – Norma N.4

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.5

In presenza di ostacoli bisogna tenersi discosti e dare possibilità ad eventuali altre unità presenti di manovrare liberamente per evitare a loro volta l’ostacolo.

Precedenze Kitesurf – Norma N.5
Precedenze Kitesurf – Norma N.5

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.6

Ci si deve tenere a debita distanza da campi di regata e di allenamento autorizzati, nonchè ad aree di accesso a porti, zone dedicate alla balneazione, scali e attracchi di mezzi di servizio pubblico.

Precedenze Kitesurf – Norma N.6
Precedenze Kitesurf – Norma N.6

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.7

Se due kitesurf, pur non avendo traiettorie coincidenti, navigano a distanze ravvicinate, quello che naviga sottovento deve tenere basso il kite, quello che naviga sopravento deve tenere alto il kite. Questa norma vale sia per kitesurf che navigano sulla stessa rotta che kitesurf che navigano su rotte differenti.

Precedenze Kitesurf – Norma N.7
Precedenze Kitesurf – Norma N.7

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.8

Il kitesurf che manovra, cambia mura, salta, procede con posture diverse da quelle di normale navigazione (blind, toe side), esegue loop o movimenti a otto del kite, perde il diritto di precedenza. Chi esegue queste manovre, deve tenersi a distanza di sicurezza da altre imbarcazioni/kitesurf.

Precedenze Kitesurf – Norma N.8
Precedenze Kitesurf – Norma N.8

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.9

In prossimità dei corridoi di lancio, i kitesurf che stanno navigando devono dare la precedenza a quelli che hanno fatto decollare il kite e che stanno entrando in acqua. Chi sta facendo decollare il kite in spiaggia, prima di lanciarlo, deve comunque accertarsi che il corridoio di lancio sia libero.

Precedenze Kitesurf – Norma N.9
Precedenze Kitesurf – Norma N.9

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.10

E’ vietato fare evoluzioni con kite, saltare, surfare l’onda nei corridoi di lancio. I corridoi di lancio devono essere utilizzati solo per raggiungere l’area di navigazione.

Precedenze Kitesurf – Norma N.10
Precedenze Kitesurf – Norma N.10

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.11

Le manovre di decollo e di atterraggio del kite devono essere effettuate con la massima prudenza, evitando di rimanere con il kite in volo più del tempo necessario. E’ assolutamente pericoloso e vietato fare evoluzioni con il kite in spiaggia.

Precedenze Kitesurf – Norma N.12
Precedenze Kitesurf – Norma N.12

Precedenze nel Kitesurf – Norma N.12

Il kitesurf che sta surfando un’onda frangente ha diritto di precedenza, indipendentemente dalle mura. Se più kitesurf stanno surfando la stessa onda, ha precedenza chi si trova più vicino al punto in cui l’onda frange.

Precedenze Kitesurf – Norma N.12
Precedenze Kitesurf – Norma N.12
Precedenze Kitesurf
4.5 (90%) 4 votes

Norme di Sicurezza nel Kitesurf

Norme Sicurezza Kitesurf

Il kitesurf è uno sport bellissimo ma che può diventare rischioso se non si conoscono e non si rispettano alcune regole elementari dell’andar per mare (mai improvvisarsi!) e con le giuste condizioni.

Quando ci si vuole avvicinare al kitesurf è necessario:

  • partecipare ad un corso kitesurf
  • farsi seguire da un istruttore fino al raggiungimento dell’autonomia,
  • attenersi scrupolosamente alle norme di sicurezza nel kitesurf. 

Di seguito le più comuni norme di sicurezza nel kitesurf, raccolte dal team di KiteGeneration.

Controlli preliminari

  • Mai andare a far kite da soli: un amico con cui far kite, oltre che di compagnia, è anche utile per scambiarsi qualche consiglio su tecnica e attrezzatura e un aiuto in caso di necessità e bisogno (in mare c’è bisogno d’aiuto più spesso di quanto si possa immaginare!)
  • Informarsi sui regolamenti, sulle ordinanze regionali e comunali e sulle abitudini locali, con particolare riguardo ai dispositivi di sicurezza obbligatori (sgancio rapido, leash, giubbino salvagente, casco, coltellino taglia scotte, ecc.)
  • Prendere visione dello spot e verificare l’accessibilità di un punto di rientro sottovento a quello da cui si sta partendo, da utilizzare in caso di scarroccio
  • Guardare sempre le previsioni meteo per conoscere l’intensità del vento (il vento serve ma non deve mai essere troppo!) e la direzione del vento per stabilire in quale spot andare a far kite. Importante: è buona norma evitare di far kite con vento Offshore, a meno che non sia previsto un servizio di lancio e/o recupero al largo
  • Scegliere la misura di kite adatta in base al vento e alla propria esperienza. In caso di dubbi, misurare il vento con l’anemometro. Mai essere sovrainvelati
  • Armare con attenzione il kite e controllare il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza (Quick release principale dell’ala e quick release del leash)
  • Mai armare/lanciare/far atterrare il kite se non in condizioni di assoluta sicurezza (evitare la presenza di ostacoli/bagnanti/altri kite nelle vicinanze!)
  • Non lasciare il kite incustodito in spiaggia, quando non è in uso scollegare le linee

Fase di decollo e di atterraggio

  • La maggior parte degli incidenti con il kiteboard si verificano a terra, durante il decollo o negli istanti che precedono l’ingresso in acqua. Sono quindi questi i momenti in cui bisogna prestare la massima attenzione.
  • Ricontrollare le linee prima di far decollare il kite
  • Farsi assistere solo da kiter esperti e utilizzare gli appositi segnali per il decollo e l’atterraggio
  • Non far decollare il kite in presenza di ostacoli di qualsiasi genere (persone, animali o cose) e calcolare una adeguata distanza di sicurezza sottovento (se possibile pari ad almeno due volte la lunghezza delle linee)
  • Non restare in spiaggia con il kite in volo più del tempo strettamente necessario all’ingresso in acqua

Durante la navigazione

  • Non uscire da soli: meglio farsi tenere sotto controllo da qualcuno o portare con sé un dispositivo per allertare i soccorsi in caso di bisogno (per esempio un telefono cellulare stagno)
  • Tenere sotto controllo il meteo ed eventuali variazioni di direzione e di intensità del vento: l’arrivo di una perturbazione può essere repentina e mettere in difficoltà
  • Mantenere la distanza di sicurezza da altri kiteboard, windsurf, natanti di ogni genere, bagnanti e ostacoli in generale
  • Essere consapevole dei propri limiti e delle proprie possibilità e gestire la durata e la difficoltà dell’uscita in base al proprio livello di esperienza e alla condizione fisica
  • Non allontanarsi troppo, calcolare una distanza dalla costa che permetta di rientrare anche in caso di problemi
Norme di Sicurezza nel Kitesurf
4.9 (98%) 10 votes